Tag Archives: Istituto Svizzero di Roma

Jeanne Hersch: unʼintellettuale «presente al suo tempo»

16 Jun

Jeanne Hersch: unʼintellettuale «presente al suo tempo»
Celebrazione per il 100° anniversario della sua nascita

Giovedì 17 giugno 2010 ore 15.00
Istituto Svizzero di Roma
Via Ludovisi 48
I-00187 Roma
www.istitutosvizzero.it

In collaborazione con la Società Jeanne Hersch (Zurigo)
e lʼIstituto Italiano per gli Studi Filosofici (Napoli).
Con il sostegno della Repubblica e Cantone di Ginevra.
In associazione con lʼUNESCO e sotto il patrocinio
della Commissione svizzera per lʼUNESCO.

Incontro di studi sulla figura e sul pensiero di Jeanne Hersch (Ginevra, 1910/2000), filosofa di stampo kantiano, allieva di Karl Jaspers, prima Responsabile della Divisione Filosofia dell’UNESCO e teorica dei diritti umani. Jeanne Hersch è riconosciuta dalla critica contemporanea come una delle protagoniste del Novecento filosofico insieme a Hannah Arendt, Edith Stein, Simone Weil, Maria Zambrano. L’incontro ha in particolare l’intento di introdurre al pensiero di Jeanne Hersch attraverso la sua figura di donna «presente al suo tempo» e impegnata a riflettere i problemi più profondi della contemporaneità: dal ruolo della scienza alla questione dei diritti umani, dal destino totalitario delle ideologie all’idea di filosofia come cuore dell’educazione europea. Questa giornata di studi su Jeanne Hersch all’Istituto Svizzero di Roma costituisce l’unica manifestazione internazionale nell’ambito di una serie di eventi organizzati in occasione del centenario in collaborazione con la società Jeanne Hersch (Zurigo), in associazione con l’UNESCO e con il patrocinio della Commissione svizzera per l’UNESCO.
(http://www.jeanne-hersch.ch/).

Il convegno romano accogliera personalità di spicco dal mondo accademico e politico che furono influenzate, nella loro ricerca e nelle loro attività, dalla figura e dal pensiero di Jeanne Hersch: Jean Starobinski (Ginevra), collega dell’Università di Ginevra e amico di Jeanne Hersch; Roberta de Monticelli (Milano), che dirige un gruppo di ricerca su Jeanne Hersch a Milano dopo aver occupato la cattedra – che fu quella di Jeanne Hersch – di filosofia moderna e contemporanea all’Università di Ginevra; Monika Weber (Zurigo), già Consigliere agli Stati – già Consigliere municipale, presidente della Società Jeanne Hersch.

Questa giornata di studi sulla figura e il pensiero di Jeanne Hersch è organizzata con il sostegno della Repubblica e Cantone di Ginevra.
Interverranno al convegno: Roberta de Monticelli (Milano), Gabrielle Dufour-Kowalska e Alfred Dufour (Ginevra), Jean Starobinski (Ginevra), Monika Weber (Zurigo), Fabrizio Chello (Ginevra/Napoli), Roberta Guccinelli (Milano), Stefania Tarantino (Napoli), Francesca De Vecchi (Milano).

Programma:

Giovedì 17 giugno 2010
15.00

Apertura del convegno
Christoph Riedweg
Direttore ISR
Henri de Riedmatten
Responsabile scientifico ISR
Monika Weber
Presidente della Società Jeanne Hersch, Zurigo
15.30
Fabrizio Chello
Università Suor Orsola Benincasa, Napoli/Université de Genève
L’inestricabile embricatura: paticità e pensiero in Jeanne Hersch
15.50
Roberta De Monticelli
Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
Crimine e colpa. Jeanne Hersch e la filosofia del diritto
16.10
Jean Starobinski
Université de Genève
Reconnaissance à Jeanne Hersch
Il testo verrà letto da Henri de Riedmatten, ISR
16.30
Roberta Guccinelli
Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
Il reale e l’immaginario: il concetto di esperienza in Jeanne Hersch
16.50
Pausa
17.20
Gabrielle Dufour-Kowalska e Alfred Dufour
Université de Genève
L’engagement de Jeanne Hersch et ses principes philosophiques
17.40
Stefania Tarantino
Istituto Italiano di Scienze Umane, SUM
Musica e politica: un paradosso herschiano
18.00
Francesca De Vecchi
Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
L’esigenza assoluta della libertà: il fondamento dei diritti umani secondo Jeanne Hersch
18.20
Monika Weber
già Consigliere agli Stati – già Consigliere Municipale, Zurigo. Presidente della Società Jeanne Hersch, Zurigo
“Non c’è libertà senza responsabilità”
18.40
Discussione

Istituto Svizzero di Roma
Via Ludovisi 48
I-00187 Roma
t +39 06 420 42 1
f +39 06 420 42 420
roma@istitutosvizzero.it
www.istitutosvizzero.it

Per informazioni

Tiziana Dionisio
Organizzazione Settore Scienze
Tel. +39 06 420 42209
tiziana.dionisio@istitutosvizzero.it
http://www.istitutosvizzero.it

Il corpo trasparente – Convegno internazionale a cura di Victor I. Stoichita

10 Jun

Il corpo trasparente

Convegno internazionale a cura di Victor I. Stoichita (Università di Friburgo)

Venerdi, 11 Giugno 2010 Ore 09.00 Istituto Svizzero di Roma

Sabato, 12 Giugno 2010 Ore 09.15 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Un’iniziativa del programma di dottorato Art & Anatomie
(Pro*Doc Art & Science, Fondo Nazionale Svizzero)
dell’Università di Friburgo, in collaborazione con l’ISR
e l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici.
Con il sostegno dell’Università di Friburgo
e del Fondo Nazionale Svizzero.

Nel corso del ‘500 il corpo umano è oggetto di straordinaria curiosità: i trattati di anatomia costituiscono uno strumento fondamentale per la descrizione del corpo e delle sue parti e, tanto nell’iconografia, quanto nella scrittura, la ricezione dell’anatomia umana impone l’adozione di tecniche e forme che consentono la leggibilità e la comunicabilità immediata della compagine corporea, della sua composizione e del suo funzionamento.
Il convegno, parte del programma di dottorato “Art & Anatomie” dell’Università di Friburgo, si propone di studiare il rapporto fra interiorità ed esteriorità corporale nella rappresentazione artistica durante l’Età moderna.
Attraverso lo studio della trasparenza del corpo, i relatori di questo convegno affronteranno la problematica dello scorticato e la metafora allegorica del corpo che si apre per svelare un interno segreto e sconosciuto.
Si tenterà quindi di collegare le scienze sperimentali con le esperienze creatrici e di studiare ciò che l’arte deve alla scienza e la scienza all’arte.
Saranno proiettate immagini significative e suggestive a sostegno delle relazioni proposte.

Istituto Svizzero di Roma
Via Ludovisi 48
I-00187 Roma
t +39 06 420 42 1
f +39 06 420 42 420
roma@istitutosvizzero.it
www.istitutosvizzero.it

Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
Viale Trinità dei Monti 1
I-00187 Roma
t +39 06 67611
www.villamedici.it

Gaetano Koch – Istituto Svizzero di Roma, 25/05

24 May

Gaetano Koch (1849–1910)

Architetto della Terza Roma

Convegno internazionale in occasione del centenario della sua morte

Koch fu uno dei protagonisti eminenti del passaggio dalla Roma papale a quella moderna. Oltre ai numerosi edifici privati di Via Veneto, Via XX Settembre, Via Nazionale, l’Esquilino e Prati, si distinse soprattutto nei palazzi di Piazza della Repubblica, nell’edificio della Banca d’Italia – “Palazzo Koch” – e nel Palazzo Margherita, oggi sede dell’Ambasciata Americana a Roma.

A cura di Britta Hentschel (ETH Zurigo).

Interverranno: Elisabeth Kieven (Bibliotheca Hertziana, Istituto Max-Planck per la Storia dell’Arte, Roma), Britta Hentschel (ETH Zurigo, membro ISR 2006/07), Clementina Barucci (Università “La Sapienza”, Roma), Claudia Conforti (Università degli Studi “Tor Vergata”, Roma), Valeria Brunori (Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia), Sergio Cardarelli (Banca d’Italia, Roma), Andrea Cocito (Banca d’Italia, Roma), Maria Bracaloni (Banca d’Italia, Roma).

Un’iniziativa dell’ISR, in collaborazione con la Banca d’Italia, la Bibliotheca Hertziana-Istituto Max Planck per la Storia dell’Arte e il Politecnico di Zurigo (ETHZ). Con il sostegno della Segreteria di Stato per l’educazione e la ricerca della Confederazione Svizzera.

Martedì 25 maggio 2010  Ore 16.00

Istituto Svizzero di Roma – Sala conferenze, Via Ludovisi 48

%d bloggers like this: