Tag Archives: Festival delle Letterature

Letterature 2011

18 May

E sono dieci. Il Festival Internazionale di Roma, Letterature 2001 si svolgerà dal 19 maggio al 23 giugno 2011 presso la Basilica di Massenzio al Foro Romano.

Anche in questa edizione saranno tanti e prestigiosi gli ospiti che si alterneranno sul palco, confrontandosi con temi specifici.

Questa decima edizione ha come tema “Storia/Storie“, che ha come obiettivo quello di mostrare le connessioni tra le opere letterarie e la storia dell’umanità, e, laddove non ce ne siano, per alcuni eventi e alcune opere, di crearne, alla ricerca della verità letteraria da confrontare con la verità storica, camminando sul sottile limite tra creatività, fantasia e realtà.

In ogni incontro l’ospite straniero sarà affiancato da uno italiano, alla ricerca di una connessione, di un vincolo, di una compartecipazione tra creatività italiana ed estera.

La formula del Festival, ormai collaudata, prevede la lettura in lingua madre dei testi inediti scritti dagli autori. Le letture avranno sempre come compagne le esecuzioni di musica live di straordinari musicisti.

Un gradito ritorno a Letterature è l’arte: in ogni serata verranno mostrate al pubblico  le immagini delle opere di un artista italiano.

Come ogni anno della manifestazione, nella serata del 16 giugno saranno ospiti di Letterature anche i cinque autori finalisti del prestigioso Premio Strega 2011.

Sono infine previste due serate speciali: la serata del 9 giugno con la partecipazione dello scrittore ebreo russo ma cittadino americano Gary Shteyngart e dell’autore Pavel Sanaev e la serata conclusiva del festival del 23 giugno che renderà omaggio a Elsa Morante.

Programma:
19 MAGGIO
Sandro Veronesi, Don De Lillo, Asia Argento, Andrea Bosca. Musicisti: Rossano Baldini e Daniel Palmizio Artisti: Bernardo Siciliano e Marco Tirelli.

24 MAGGIO
Gianrico Carofiglio, Gay Talese, Musicista: Max Ionata, Artista: Piero Pompili. Video: Francesco Carofiglio.

26 MAGGIO
Stefano Benni, David Sedaris, Lucia Poli, Musicista: Umberto Petrin, Artista: Felice Levini.

31 MAGGIO
Margaret Mazzantini, David Benioff, Valerio Mastandrea, Musicista: Paolo Zampini Ensemble, Artista: Daniela De Lorenzo.

07 GIUGNO
Giancarlo De Cataldo, Carlo Lucarelli, Jo Nesbø, Vinicio Marchioni, Francesco Montanari, Musicista: Raffaele Costantino Dj Set, Artista: Gioacchino Pontrelli.

09 GIUGNO
Gary Shteyngart, Pavel Sanaev, Nicoletta Braschi, Musicista: Paolo Zampini Ensemble, Artista: Giuseppe Salvatori.

14 GIUGNO
Michela Murgia, Clara Sánchez, Xinran, Lucrezia Lante della Rovere, Musicista: Danilo Rea, Artista: Andrea Fogli.

16 GIUGNO
Antonio Skarmeta, I cinque autori finalisti del Premio Strega 2011, Eugenia Costantini, Musicista: Raffaele Costantino Dj Set, Artista: Elvio Chiricozzi.

21 GIUGNO
Michele Mari, Wilbur Smith, Michela Cescon, Musicista: Paolo Zampini Ensemble, Artista: Gianni Dessì.

23 GIUGNO
Serata Elsa Morante
Eleonora Danco, Musicista: Nicola Piovani, Elaborazioni sonore: Marco Tecce, Artista: Andrea Aquilanti.

Per maggiori informazioni http://www.festivaldelleletterature.it

Advertisements

LE CINQUE PERLE DEL BAROCCO

31 May

LE CINQUE PERLE DEL BAROCCO
II EDIZIONE DEL FESTIVAL DI MUSICA BAROCCA NELLE CINQUE CHIESE FRANCESI DI ROMA.

A Roma, dal 1° al 12 giugno 2010 le note della musica barocca risuoneranno nelle cinque Chiese francesi di Roma, in occasione del Festival “Le Cinque Perle del Barocco“, organizzato dal Centro Culturale San Luigi di Francia dell’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede.

Sono previsti cinque appuntamenti con altrettanti prestigiosi ensemble francesi ed italiani uno per ognuna delle Chiese francesi di Roma.

Il Festival rappresenta un momento imperdibile per unire l’ascolto della musica barocca alla possibilità di ammirare i capolavori architettonici della Città Eterna.

Le Chiese che ospiteranno il Festival sono: San Luigi dei Francesi, San Nicola dei Lorenesi, Sant’Ivo dei Bretoni, Santi Andrea e Claudio dei Borgognoni, Trinità dei Monti. Le opere che verranno eseguite con strumenti d’epoca da ensemble di fama internazionale, sono state composte da compositori italiani, francesi ed europei.

Tutti i concerti si svolgono alle ore 21 e sono ad ingresso libero.

Martedì 1° giugno al Pontificio Istituto di Musica Sacra si terrà il concerto di anteprima con il direttore artistico del Festival Alessandro Stella (pianoforte) e Mauro Conti (flauto) : il programma, volto ad attualizzare il periodo Barocco, è incentrato su alcune Sonate e Trio Sonate di J.S. Bach, il compositore più rappresentativo dell’epoca barocca, suonate su strumenti moderni e sulla creazione mondiale della Sonata per flauto e pianoforte del Maestro Sergio Calligaris, dedicata ai due interpreti.

Il festival verrà inaugurato giovedì 4 giugno dai 37 Pagi e Cantori e l’Orchestra della Maîtrise du Centre de Musique baroque de Versailles, il cui effettivo corrisponde al coro della Chapelle Royale sotto il regno di Luigi XIV. Diretto da Olivier Schneebeli, la Cantoria eseguirà il Vespro della Beata Vergine alla Cappella Giulia (Bencini) e sarà registrato da Radio Vaticana per effettuarne un’incisione discografica con la casa K167.

Sabato 5 giugno sarà il Concerto Soave (Regione Lorena), diretto da Jean-Marc Aymes, con la soprano Monique Zanetti e Christine Plubeau (viola di gamba), a proporre Sur les traces de Claude Gelée, programma sugli scambi musicali tra Roma e la Lorena, durante il soggiorno italiano del grande pittore loreno Claude Gelée (musiche di Mazzochi, Sances, Foggia, de Montigny, de Boismortier, Madin).

La terza serata del festival, giovedì 10 giugno 2010, sarà affidata a: Ensemble Faenza, diretto da Marco Horvat, con la soprano Nora Tabbush e Bruno Helstroffer (tiorba, chitarra barocca), col programma Laudate eum in cythara – Musiques de dévotion au temps de la contre-réforme (Ferraro, Kapsberger, Sances, Rossi, Mazzochi, Guédron, Peuret, Notari, Merula).

Il gruppo italiano Musica Antiqua Roma si esibirà venerdì 11 giugno 2010 sotto la direzione di Riccardo Minasi con i tre strumentisti Ludovico Minasi, Dmitry Sinkovsky e Cipriana Smarandescu (musiche di Colista, Stradella, Lonati, von Biber e Vivaldi).

Il festival si concluderà sabato 12 giugno 2010 con il Concert de l’Hostel de Dieu (Lione). Sotto la direzione di Franck-Emmanuel Comte, con la soprano Marina Vernant e sei strumentisti, questo ensemble presenterà Musique au siècle des Lumières – Manuscrits lyonnais du XVIIIème siècle, ricerca su manoscritti lionesi del settecento a confronto con alcune importanti pagine di autori del Barocco Romano (Rameau, Gouffet, Leclair, Stradella, Scarlatti, de Mondonville).

Programma:

1 giugno – Concerto di anteprima – Aula Magna del Pontificio Istituto di Musica Sacra – Piazza S. Agostino, 20a
4 giugnoChiesa San Luigi dei Francesi – Piazza S. Luigi dei Francesi, 20
5 giugnoChiesa San Nicola dei Lorenesi – Largo Febo, 17
10 giugnoChiesa Sant’Ivo dei Bretoni – Vicolo della Campana, 8
11 giugnoChiesa dei Santi Andrea e Claudio dei Borgognoni – Piazza San Silvestro
12 giugnoChiesa della Trinità dei Monti – Piazza della Trinità dei Monti, 3

LETTERATURE – Terza serata

28 May

La terza serata di Letterature ha visto, ieri sera, la prestigiosa partecipazione del Premio Nobel per l’Economia (conferitogli nel 1998) Amartya Sen, indiano, famoso per essersi sempre espresso a favore della necessità globale di preoccuparsi di sviluppo e uguaglianza sociale, arrivando spesso a ribaltare teorie che erano rimaste cristallizzate negli ultimi decenni. Le sue idee sono alla base, si può dire, dei concetti di economia sostenibile e finanza etica. Attualmente è professore di Filosofia ed Economia ad Harvard, negli Stati Uniti.
Il Premio Nobel ha presentato un saggio dal titolo Attualità di Adam Smith, in cui dimostra come l’immagine di Adam Smith come un freddo e conservatore propugnatore del libero mercato sia in realtà un pregiudizio stereotipato, che in realtà non si basa su un’analisi attenta ed approfondita delle opere del pensatore ed economista scozzese del Settecento. La trattazione è stata affascinante, mettendo in luce come, in realtà, il pensiero di Smith possa e debba essere riletto oggi, riscoprendone le preoccupazioni per un mercato spesso incontrollato, per il razzismo dei colonialisti, per lo sfruttamento delle popolazioni e delle terre considerate solo una fonte di profitto.

Seconda ospite della serata avrebbe dovuto essere la scrittrice Tahmima Anam, che però ha dovuto rinunciare alla partecipazione perché colpita da un grave e improvviso lutto familiare. Il suo testo inedito Il buon musulmano è stato letto, interpretato, dall’attrice Valentina Carnelutti. Un toccante spaccato di vita familiare, in cui prevale, alla fine, l’adesione alla legge islamica, coranica, anche rispetto ai sogni di un bambino.

Ha chiuso la serata lo scrittore indiano Siddhart Shanghvi, che ha letto Lila un testo inedito che, raccontando la breve vita di una giovane ex modella, ci presenta un’India ancora una volta piena di contraddizioni, ancora al bivio tra tradizione e occidentalizzazione, con uomini e donne alla ricerca di fama, successo, denaro, in una realtà ormai globalizzata.

La serata ha visto Davide D’Onofrio accompagnare gli interventi con il suo dj set.

LETTERATURE, seconda serata

26 May

Ieri, 25 maggio, seconda serata del Festival LETTERATURE, nella suggestiva cornice della Basilica di Massenzio, con il tema “AFFETTI” come filo conduttore degli interventi.

L’apertura della serata vede il duo capitolino Bud Spencer Blues Explosion dare saggio delle proprie capacità live. Musica gradevole, ottima presenza scenica caratterizzano l’esibizione del duo che ormai è una realtà consolidata nel panorama musicale italiano.

A seguire, il primo intervento tocca a Michela Marzano, Professore ordinario di Filosofia Morale alla Sorbona di Parigi. Il suo inedito: “Addomesticare la vita: società e famiglia”, analizza la possibilità per le donne di provare sentimenti ed esprimerli in una società che cambia pur mantenendo preconcetti e pregiudizi.

Delphine De Vigan, scrittrice francese, legge un divertente inedito dal titolo: “Una notte di Natale”, che offre un ritratto di famiglia al femminile in cui la protagonista si ritrova ad essere la figlia più piccola Elsa, che scopre che Balthazar, il suo topolino, non è un maschio …

La contraddittoria vicenda narrata da Anita Nair, scrittrice indiana, mette in evidenza il ruolo stesso della donna in una società ancora ricca essa stessa di contraddizioni, come quella indiana. “La metà di un peccato”, il suo inedito, racconta una vicenda che colpisce, stimola la riflessione, spinge a farsi domande: il nostro punto di vista è sempre quello giusto? La prima impressione, quello che già sappiamo, quello che vediamo immediatamente, è sempre vero, affidabile, credibile ?

Letterature – 9° Festival Internazionale di Roma (20 maggio – 22 giugno)

20 May

LETTERATURE
9° Festival Internazionale di Roma
Basilica di Massenzio al Foro Romano
20 maggio – 22 giugno 2010

LA VITA DOLCE
Il ritmo del pensiero

SERATA
20 MAGGIO ORE 21.00

LA DOLCE VITA. Inutilità riconquistate e frammenti necessari
Formidabili questi anni… parole e immagini intorno a Ennio Flaiano
inediti di Raffaele La Capria e Filippo Timi
letture di Lucrezia Lante della Rovere
musica Rocco De Rosa
Gillo Dorfles risponde in video a 10 domande tratte dagli aforismi di Flaiano

CONFERENZA STAMPA
24 MAGGIO ORE 12.30 – CASA DELLE LETTERATURE

Michela Marzano – Delphine De Vigan – Anita Nair

SERATA
25 MAGGIO ORE 21.00

AFFETTI. Addomesticare la vita: società e famiglia
Michela Marzano – Delphine De Vigan – Anita Nair
suonano Bud Spencer Blues Explosion

SERATA
27 MAGGIO ORE 21.00

DENARO. Giro di vite: idee che muovono il mondo
Tahmima Anam – Amartya Sen
suona Davide D’Onofrio dj set

SERATA
4 GIUGNO ORE 21.00

AMORE. Vite movimentate: corpi e passioni
Anais Ginori – Pietrangelo Buttafuoco – Walter Siti
suonano Gabin Soundtrack System

SERATA
8 GIUGNO ORE 21.00

FINZIONE. La vita oggi: provocazioni e menzogne
Marco Senaldi – Philippe Djian – Elizabeth Strout
suonano Mokadelic

SERATA
10 GIUGNO ORE 21.00

PIACERE. La vita nell’abbandono: incanti e desideri
Mario Perniola – Kathy Reichs
I cinque autori finalisti del Premio Strega 2010
suonano 24 Carat Dj set

SERATA
15 GIUGNO ORE 21.00

DESTINO. Forme di vita: la scelta e il caso
Massimo Cacciari – Jamaica Kincaid – Sapphire (Ramona Lofton)
suona Alessandra Celletti

SERATA
16 GIUGNO ORE 21.00

SFIDE. Vita e potere: le verità scomode
Giacomo Marramao – Herta Müller – Maurizio Maggiani
suonano 3 Untitled Djs

SERATA
18 GIUGNO ORE 21.00

OSSESSIONE. Vita in fuga: l’amore del temporaneo
Stefano Zecchi – Joyce Carol Oates
suona MEG

SERATA
22 GIUGNO ORE 21.00

IMMAGINE. Vite trasparenti: estasi del quotidiano
Julia Kristeva – Tiziano Scarpa
con Luca Bergia e Davide Arneodo (Marlene Kuntz)

http://www.festivaldelleletterature.it

%d bloggers like this: