Archive | Cultura – Culture RSS feed for this section

Divini Veleni

26 Jan

DAL 29 GENNAIO AL 1 FEBBRAIO
TEATRO TORDINONA
via degli Acquasparta 16– tel 06-7004932
spettacoli ore 21 – domenica ore 17
La Fabbrica Teatro Beat 72

presenta

DIVINI VELENI

Commedia con musiche e canzoni.
Liberamente tratta da
“Arsenico e vecchi merletti” di J. Kessereling
di Beatrice Gregorini.

CON

ARIANNA ADRIANI, GIUSEPPE ARNONE, ALESSANDRA CHIAPPA, EUGENIA CORTESE, ALESSANDRO GERARD, LUCIANO PASTORI, FRANCESCA PETRETTO, GIUSEPPE SANTILLI.

REGIA di BEATRICE GREGORINI

COSTUMI E PARRUCCO GIUSEPPE SANTILLI
SCENOGRAFIE ROBERTO CORDOVA
MAKE UP VALENTINA SARTI MAGI
DIREZIONE TECNICA ANGELO UGAZZI
CANZONI DOMENICO MARCHETTI
COREOGRAFIE MARIKA GALLI

LO SPETTACOLO E’ UNA RIVISITAZIONE DELLA BEN NOTA E DIVERTENTISSIMA COMMEDIA DI J. KESSELRING ARSENICO E VECCHI MERLETTI,QUI IN VERSONE DI COMMEDIA MUSICALE.
UNA COMMEDIA ROCK, GROTTESCA, SURREALE, A TRATTI IRRIVERENTE.

divini veleni

Advertisements

Nuove tariffe per i Musei Comunali: sette diventano gratuiti, dieci aumentano il prezzo

29 Aug

LiveRomeguide

Nuove regole e nuove tariffe per l’accesso ai musei di Roma Capitale. Per sette strutture si passa alla piena gratuità, mentre per le restanti dieci il biglietto d’ingresso subisce un contenuto aumento. Restano le tariffe differenti per i residenti a Roma e per i non residenti, come rimangono le riduzioni.
“La manovra sui biglietti dei musei – commenta Giovanna Marinelli, assessore alla Cultura di Roma Capitale – è stata fatta in coerenza con le necessità del bilancio comunale approvato a fine luglio. Dentro, un quadro difficile, abbiamo però cercato di valorizzare alcune delle nostre ricchezze meno conosciute. In questa chiave sette musei diventano pienamente gratuiti e speriamo che questo spinga tutti, romani e turisti, a scoprirne i capolavori. Negli altri casi abbiamo operato aumenti molto limitati. Stiamo anche lavorando per arrivare presto alla massima accessibilità dei musei di Roma Capitale, che sono uno straordinario patrimonio di tutti i cittadini e…

View original post 530 more words

La imagen de España en los viajeros extranjeros

12 Oct

La colección de libros de viaje del Instituto Cervantes de Londres

.

CONFERENZA ARCHITETTURA. CUARTOS / STANZE

18 Dec

Al via la nuova stagione del SILVANO TOTI GLOBE THEATRE

16 Jun

Il 27 giugno parte la nuova stagione del SILVANO TOTI GLOBE THEATRE diretto da GIGI PROIETTI, l’unico teatro elisabettiano in Italia, realizzato nel 2003 nel cuore di Villa Borghese.

Il calendario degli eventi di questa stagione è il seguente:

dal 27 al 30 giugno ore 21.15, il 1° luglio ore 18 e dal 27 agosto al 2 settembre ore 21.15
Fool. I comici in Shakespeare
regia di Consuelo Barilari
traduzione di Masolino d’Amico

dal 4 al 15 luglio ore 21.15
Sogno di una notte di mezza estate
regia di Riccardo Cavallo
traduzione di Simonetta Traversetti

dal 19 luglio al 5 agosto ore 21.15
UGO PAGLIAI in
Falstaff e le allegre comari di Windsor
regia di Riccardo Cavallo
traduzione di Filippo Ottoni

dal 9 al 26 agosto ore 21.15
GIORGIO ALBERTAZZI in
Giulio Cesare
regia di Daniele Salvo
traduzione di Masolino d’Amico

dal 7 settembre ore 21.15
Come vi piace
regia di Marco Carniti
traduzione di Agostino Lombardo
musiche originali di Arturo Annecchino

Primavera Latinoamericana

23 Mar

Inizierà mercoledì 28 marzo e proseguirà fino al 23 maggio la prima edizione di Primavera Latinoamericana, iniziativa promossa dall’IILA – Istituto Italo-Latino Americano, Zètema e Roma Capitale.

La manifestazione, ponte culturale fra Roma e America Latina, si articola in una serie di iniziative:

  • dal 28 marzo al 2 aprile la rassegna di cinema latinoamericano “El Cine Latino“, dall’11 al 29 aprile una mostra dell’artista Alfredo Sosabravo,
  • dal 13 al 5 maggio un ciclo di concerti
  • dal 28 marzo al 23 maggio una serie di incontri con gli Ambasciatori dei Paesi dell’America Latina.

Cliccando qui potrete trovare maggiori dettagli e il programma dettagliato.

Libri Come

8 Mar

Libri come

Festa del Libro e della Lettura

Auditorium Parco della Musica

Roma, 8-11 marzo

Torna all’Auditorium di Roma Libri come, la Festa del Libro e della Lettura promossa e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione conTelecom Italia.

Dall’8 all’11 marzo big della letteratura italiana e internazionale, esponenti del mondo della cultura e della società civile daranno vita a ricca serie di eventi ed appuntamenti, incentrati sui libri, sull’editoria, sul futuro della nostra società.

Un appuntamento per addetti ai lavori ma anche e soprattutto per i lettori, che potranno incontrare dal vivo autori come Milena Agus, Niccolò Ammaniti, Antonia Arslan, John Banville, Alessandro Baricco, Andrea Camilleri, Gianni Clerici, Jonathan Coe, Giancarlo De Cataldo, Jennifer Egan, Giorgio Faletti, Goffredo Fofi, Chiara Gamberale, Alicia Giménez-Bartlett, Raffaele La Capria, Marco Lodoli, Stefan Merrill Block, Clara Sanchez, Ferdinand von Schirach, Paola Soriga, Domenico Starnone, Gellert Tamas, Andrea Vitali, Varujan Vosgonian, Carlos Ruiz Zafón;

Appuntamenti imperdibili sono quelli con i filosofi Tzvetan Todorov (filosofo e saggista, autore di numerosi testi, protagonista domenica sera alle 21, nell’evento che chiuderà il Festival: Come sarà il futuro della democrazia ), ma anche con Peter Sloterdijk  (professore di filosofia ed estetica alla Hochschule für Gestaltung di Karlsruhe, autore di Stato di morte apparente. Filosofia e scienza come esercizio. 2011, Raffaello Cortina editore)Massimo Cacciari e Maurizio Ferraris.

Saranno presenti Marco Travaglio, Ezio Mauro e Paolo Mieli. Tra gli esponenti della cultura e della società civile segnalo, tra gli altri Gustavo Zagrebelsky

I capolavori del Guggenheim al Palazzo delle Esposizioni dal 7 febbraio al 6 maggio 2012

20 Jan

Il Guggenheim. L’avanguardia americana 1945-1980

7 febbraio – 6 maggio 2012

Il 2012 del Palazzo delle Esposizioni di Roma inizia con una mostra imperdibile: Il Guggenheim. L’avanguardia americana 1945–1980.

L’esposizione  permette di gettare uno sguardo sulle trasformazioni dell’arte americana nel secondo dopoguerra, un periodo contrassegnato dalla ripresa economica, dagli avvenimenti politici interni ed internazionali, da uno sviluppo culturale ed artistico senza precedenti.

La mostra inizia dal 1945, anno a partire dal quale gli Stati Uniti diventarono una fucina di artisti e correnti, soprattutto a New York.

Da allora l’arte americana passa dalla Pop art all’Arte Concettuale negli anni sessanta, dal Minimalismo al Fotorealismo nel decennio successivo.

La mostra evidenzia il ruolo svolto in quegli anni dal Solomon R. Guggenheim Museum, che grazie al suo sostegno agli  artisti emergenti ha permesso che venissero conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Dipinti, sculture, fotografie e installazioni faranno parte della mostra, proveniendo soprattutto dalla collezione permanente del museo di New York.

FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO 2011

23 Sep

FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO 2011

Letteratura, Geografia, Storia, Giornalismo, Fotografia, Cinema, Tv, Teatro, Musica

Viaggio in Italia, Viaggi degli italiani

Roma, 29 settembre – 2 ottobre 2011

PROGRAMMA

* Per gli eventi contrassegnati dall’asterisco, si consiglia la prenotazione inviando una mail a booking@festivaletteraturadiviaggio.it o telefonando al n. 340.3214812, tutti i giorni ore 9-21

Gli incontri saranno condotti da Giovanna Zucconi.

GIOVEDÌ 29 SETTEMBRE 2011

VILLA CELIMONTANA

ore 16, Sala Dalla Vedova *

ANDANTE IN ITALIA

Concerto di musica barocca dedicato alla Scuola Romana e ai viaggi di formazione in Italia dei musicisti europei. In collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura. Con Gianni Trovalusci (flauto), Pierre Pitzl (viola da gamba), Wolfgang Glüxam (clavicembalo). Musiche di Johann Jacob Froberger, Georg Friedrich Haendel, Francesco Geminiani, Jacques Hotteterre, Michele Mascitti, Marin Marais.

ore 17, Giardini

APERTURA DEL FESTIVAL

Saluto delle istituzioni e degli enti promotori.

a seguire, Palazzetto Mattei

NELL’IMPERO DI MEZZO E SUL TETTO DEL MONDO

MATTEO RICCI E GIUSEPPE TUCCI, DALLE MARCHE IN ASIA

Inaugurazione della mostra, con Nadia Fusco, geografa, e Filippo Mignini, docente di filosofia ed esperto ricciano.

ore 18, Giardini

LEZIONE DI STORIA: QUANDO GLI EMIGRANTI ERAVAMO NOI

Lectio magistralis di Lorenzo Prencipe – scalabriniano, coordinatore del Comitato scientifico del Museo nazionale dell’emigrazione italiana – sulle migrazioni degli italiani.

ore 19, Giardini

TIZIANO TERZANI, UN RICORDO

Incontro-omaggio con Angela Staude Terzani, scrittrice.

ore 20.30, Giardini

LA VIA DEI ROM

Incontro con Alexian Santino Spinelli, docente e musicista rom italiano, Franco Iseppi, presidente Touring Club Italiano, Silvia Costa, europarlamentare, Alberto D’Alessandro, Consiglio d’Europa, Aldo Forte, Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio, Claudio Bocci, direttore Comitato promotore del Festival della Letteratura di Viaggio. In collaborazione con Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa e Touring Club Italiano.

a seguire, Giardini

Viaggio nei sapori delle Marche con i prodotti tipici regionali.

VENERDÌ 30 SETTEMBRE 2011

VILLA CELIMONTANA

ore 10-12, Giardini, Caffè Letterario *

LABORATORIO DI SCRITTURA E FOTOGRAFIA

Incontro dedicato a elementi introduttivi di scrittura e fotografia in viaggio, a cura di Antonio Politano, fotografo e giornalista. In collaborazione con Master in Comunicazione e Cultura del Viaggio e Officine Fotografiche.

ore 15, Giardini

LEZIONE DI GEOGRAFIA: BUSCAR EL LEVANTE POR EL PONIENTE

Lectio magistralis di Luisa D’Arienzo – docente di storia, Commissione scientifica della Nuova Raccolta Colombiana – sui viaggi alla scoperta dei Nuovi Mondi.

ore 16, Giardini

TRA RACCONTO E REPORTAGE, UNA GENERAZIONE CONTROMANO

Incontro con scrittori italiani della nuova generazione. Con Francesco Piccolo, Elena Stancanelli, Gabriele Romagnoli, Chiara Valerio, Maria Pace Ottieri, Eddy Cattaneo.

ore 17.30, Giardini

IL GRANDE GIORNALISMO SUL MONDO, NATIONAL GEOGRAPHIC E GEO

Incontro con Marco Cattaneo, direttore di National Geographic Italia, e Marco Casareto, direttore di Geo Italia.

PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI

ore 19, Spazio Fontana

ENCERRADOS + THE LIQUID STAGE

Inaugurazione delle mostre fotografiche: Encerrados, viaggio nelle carceri sudamericane, personale di Valerio Bispuri prodotta dal Festival Visa pour l’image di Perpignan, e The Liquid Stage, storie di uomini e acqua, collettiva di Bruno Zanzottera, Alessandro Gandolfi, Sergio Ramazzotti, Davide Scagliola, Gianmarco Maraviglia, Francesco Alesi, Luigi Baldelli e Simone Cerio, in collaborazione con l’agenzia fotografica ParalleloZero.

ore 20.30, Sala Cinema *

PREMIO NAVICELLA D’ORO

Consegna del Premio Società Geografica Italiana La Navicella d’Oro a Fulco Pratesi (Presidente onorario del Wwf) e Giulia Maria Mozzoni Crespi (Presidente onorario del Fai) e proiezione di filmati e documentari realizzati nell’ambito di iniziative promosse dai due enti.

SABATO 1 OTTOBRE 2011

VILLA CELIMONTANA

ore 10-14, Giardini, Caffè letterario *

LABORATORIO DI SCRITTURA E FOTOGRAFIA

Lettura dei lavori (immagini e testi) dei partecipanti, con i giornalisti Marina Conti di National Geographic Italia, Giovanni Scipioni de la Repubblica e Jasmina Trifoni di Meridiani, le photoeditor Tiziana Faraoni de l’Espresso e Paola Brivio di Geo Italia, Emilio D’Itri, fotografo, Rachele Borghi, geografa. In collaborazione con Master in Comunicazione e Cultura del Viaggio e Officine Fotografiche.

ore 10.30, Giardini

PREMI

Premio Parole in corsa a cura di Cotral Spa. Coordina Pietro Tarallo, giornalista.

a seguire, Giardini

VIAGGI, MISSIONI, COOPERAZIONI

Viaggiare per cooperare. In occasione dell’Anno Europeo del Volontariato, incontro con Aldo Morrone, direttore dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà, Niccolò Rinaldi, europarlamentare, Nino Merola, Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, Marco De Ponte, Segretario Generale ActionAid Italia, Don Matteo Zuppi, Comunità di Sant’Egidio, Daniele Donati, Fao, Tommaso Della Longa, Croce Rossa Italiana. Coordina Corrado Ruggeri, giornalista di Corriere della Sera.

ore 13, Giardini

CARTE GEOGRAFICHE VS NAVIGATORI SATELLITARI

Incontro – con brunch – tra i sostenitori di carte e mappe e quelli di Gps e nuove tecnologie. Partecipano Emanuela Casti, geografa, Luciano Del Sette, giornalista de il Manifesto, Riccardo Pandolfi, conduttore RadioRai, Alberto Conte, camminatore, Antonio Moresco, scrittore, Angelo Pittro, Edt, Roberta Buzzacchino, mind-mapper. In collaborazione con Edt – Guide e Carte Stradali Marco Polo.

ore 15, Giardini

LEZIONE DI FOTOGRAFIA: RACCONTARE STORIE ATTRAVERSO IMMAGINI

Lectio magistralis di Tiziana Faraoni – photoeditor de l’Espresso – sulla fotografia in viaggio. In collaborazione con Officine Fotografiche.

ore 16, Giardini

VIAGGI D’ARTE, CESARE BRANDI & CO.

Brandi, critico e storico dell’arte e narratore di viaggi. Incontro con Fabio Sargentini, gallerista, Emanuele Trevi, critico letterario e scrittore, Claudio Strinati, storico dell’arte, Vittorio Rubiu Brandi, critico d’arte.

ore 17.30, Giardini

I LUOGHI DEGLI SCRITTORI

Incontro con gli scrittori Pino Cacucci e Giuseppe Culicchia, e Sandra Petrignani, giornalista e scrittrice. Letture di Nicola Candreva e Ambra Curato.

ore 19, Giardini

IN PANDA & IN TOPOLINO

Due giornalisti-scrittori, due viaggi in Italia, due auto, due epoche. Incontro con Michele Serra e Paolo Rumiz. In Panda lungo le coste del Belpaese balneare da Ventimiglia a Trieste (1985) e in Topolino sulle strade secondarie che attraversano gli Appennini (2006).

ore 20.30, Giardini

MISTERI PER CASO

I turisti per caso indagano su grandi misteri storici e geografici intorno al mondo. Incontro-spettacolo con Patrizio Roversi e Syusy Blady, autori televisivi, con filmati e letture.

DOMENICA 2 OTTOBRE 2011

VILLA CELIMONTANA

ore 10, Giardini

PARLAMI, O MURO! SCOPRIAMO INSIEME CHI È STATO QUI PRIMA DI NOI

Laboratorio per piccoli lettori (8-12 anni) a cura di Francesco Costa, autore di libri per ragazzi. In collaborazione con Touring Editore.

ore 10.30, Giardini *

VIAGGIO IN VILLA

Passeggiata alla scoperta di Villa Celimontana, a cura di Alessandro Cremona della Soprintendenza dei Beni Culturali del Comune di Roma.

ore 11, Giardini

PREMI

Premio Viaggio in Italia, a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, a Eraldo Affinati, scrittore, a Philippe Daverio, critico d’arte e giornalista (per il programma Passepartout) e ad Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani. Con Antonio Debenedetti, scrittore, Davide Rondoni, poeta, Louis Godart, consigliere per la Conservazione del Patrimonio artistico del Presidente della Repubblica Italiana, Arnaldo Colasanti, critico letterario, Maurizio Fallace, Direttore Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali e il Diritto d’autore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Giorgio Montefoschi, scrittore, Stefano Malatesta, scrittore e giornalista, Franco Salvatori, presidente Società Geografica Italiana. Coordina Massimo Cerofolini, giornalista RadioRai.

a seguire, Giardini

LEZIONE DI LETTERATURA: IL VIAGGIO IN ITALIA, SOGNI E CITTÀ RITROVATE

Lectio magistralis di Attilio Brilli – docente di letteratura anglo-americana, esperto di letteratura di viaggio – sul viaggio in Italia e il Grand Tour. In collaborazione con Banca Etruria.

ore 13, Giardini

RACCONTAMI UNA STORIA: CHATURMAN, IL FOTOGRAFO-CONTADINO DELL’HIMALAYA

Incontro – con brunch – su un viaggio in Nepal, tra uomini, bestie e dèi. Partecipano Martino Nicoletti, antropologo, e Orfeo Pagnani, editore. In collaborazione con Exòrma Edizioni.

ore 15, Giardini

LEZIONE DI MUSICA: VIVA L’ITALIA!

Lectio magistralis di Giovanni Bietti – compositore, pianista e musicologo – sul viaggio del melodramma e della musica italiana verso l’unità nazionale. In collaborazione con Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

ore 16, Giardini

ELOGIO DELLA PASSEGGIATA E ALTRI IMPREVISTI ITALIANI

Incontro con Stefano Malatesta, giornalista e scrittore.

ore 17.30, Giardini

DI SOGLIA IN SOGLIA. ITALIANI D’ALTROVE SI RACCONTANO

Incontro con la scrittrice e poetessa somala e italiana Cristina Ali Farah e lo scrittore algerino Tahar Lamri, performance di Amir Issaa, rapper italiano di origine egiziana, Awa Koundoul, danzatrice-cantante senegalese, Moustapha Mbengue, percussionista senegalese, e Rodolfo Demontis, percussionista. Letture e regia di Caterina Casini. A cura di Biblioteche di Roma Servizio Intercultura Roma multietnica.

ore 19, Giardini

È LA STAMPA, BELLEZZA!

Il mestiere di inviati-viaggiatori. Incontro con i giornalisti Vittorio Zucconi de la Repubblica, Salvatore Aloise di Le Monde, Giuliana Sgrena de il Manifesto, Fausto Biloslavo de il Giornale.

ore 20.30, Giardini

CHIUSURA DEL FESTIVAL

a seguire, Giardini

LA TRANSUMANZA DELLA PACE

Proiezione del road-movie montanaro italo bosniaco di Roberta Biagiarelli, attrice e documentarista, sulla transumanza delle mucche dalla Val Rendena a Srebrenica, realizzato con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento. Introducono Gianni Rigoni Stern, forestale, e Roberta Biagiarelli.

INFO : Tel. 060608 / Web www.festivaletteraturadiviaggio.it

TUTTI GLI EVENTI SONO A INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

ANTEPRIMA TEATRO

domenica 25 settembre 2011, ore 18, Teatro Argentina *

IL VIAGGIO DEI MILLE

Conferenza-incontro con il regista Maurizio Scaparro sullo spettacolo Il Sogno dei Mille, libero adattamento di Roberto Cavosi da Les Garibaldiens di Alexandre Dumas, durante le prove per la prima nazionale assoluta al Teatro San Ferdinando di Napoli. Partecipano Giuseppe Pambieri, protagonista nel ruolo di Alexandre Dumas, e la cantante Cristina Vetrone. Introduce Franco Salvatori, presidente della Società Geografica Italiana.

RASSEGNA TV

Palazzo delle Esposizioni, Sala Cinema *

GRANDI VIAGGI IN PICCOLO SCHERMO

Rassegna dedicata ai grandi sceneggiati d’autore: i viaggi del reale (da Marco Polo a Cristoforo Colombo) e i viaggi dell’immaginario (dall’Odissea a Pinocchio). A cura di Giulio Latini, docente di comunicazione multimediale. In collaborazione con Teche Rai.

sabato 1 ottobre, ore 19.30

I viaggi dell’immaginario

Odissea di Franco Rossi, 1968, (episodio 6, 55’)

Le avventure di Pinocchio di Luigi Comencini, 1972, (episodio 5, 61’)

Introduce Giulio Latini.

domenica 2 ottobre 2011, ore 19.30

I viaggi del reale
Marco Polo di Giuliano Montaldo, 1982, (episodio 1, 68’)

Cristoforo Colombo di Alberto Lattuada, 1985, (episodio 2, 70’)

CIRCUITO BIBLIOTECHE

giovedì 29 settembre 2011, ore 17.30, Biblioteca Ennio Flaiano (Municipio IV)

Suggestioni di viaggio

Premiazione concorso – per immagini fotografiche o racconti – destinato ai giovani residenti a Roma di età compresa tra i 14 e i 18 anni.

giovedì 29 settembre 2011/ venerdì 7 ottobre 2011, Biblioteca Centrale Ragazzi (Municipio I)

Mostra il libro e il viaggio

Esposizione di libri artigianali realizzati dai ragazzi dei laboratori di Giovanna Micaglio, funzionario attività culturali di Roma Capitale, sul tema del viaggio.

Confessione di un Ateo Buddhista, di Stephen Batchelor, Ubaldini Editore. Recensione di Raffaello Palandri

25 Aug

Confessione di un Ateo Buddhista, di Stephen Batchelor, Ubaldini Editore.
recensione di Raffaello Palandri

Confessione di un Ateo Buddhista è l’ultimo libro di Stephen Batchelor, edito da Ubaldini.

Stephen Batchelor è un autore, scrittore ed esperto di buddhismo, nato in Scozia nel 1953, che è andato in India nel 1971, diventando monaco buddhista nel 1974 e contribuendo, da allora, per dieci anni, alla diffusione in Europa del Buddhismo tibetano e coreano. Nel 1985 lascia l’abito e inizia un percorso di approfondimento e di studio sul Canone Pali, nel tentativo di ritrovare le radici più autentiche del Buddhismo, lontano dalle differenti interpretazioni che le diverse tradizioni ne hanno dato.

In questo libro Batchelor mette in gioco direttamente la propria esperienza personale, la propria vita di giovane monaco Buddhista occidentale che, nel suo progredire nello studio dei testi canonici della tradizione tibetana, si vede assalire da dubbi, da perplessità, da timori che tutto ciò che gli veniva indicato come esser liberazione da pensieri e preoccupazioni altro non fossero, in realtà che precetti di una differente gerarchia ecclesiastica rispetto alle altre, non la reale, diretta trasmissione dei precetti del Buddha uomo, Siddharta Gotama.

Già nel suo libro Buddhism Without Beliefs Batchelor si dichiarava come un agnostico, ma adesso compie un ulteriore passo avanti nel suo cammino di ricerca, definendosi un Ateo Buddhista. Per lui, ateo non vuol dire solamente non credere in entità trascendenti, ma ritenere che tutte le sovrastrutture aggiunte al Buddhismo originale siano inutili.

Batchelor tenta di dar vita ad un Buddhismo occidentale e contesta alle radici i concetti di karma e di rinascita, considerandoli come espressioni di tipiche credenze indiane, che sono state aggiunte al pensiero di Siddharta Gotama che, secondo l’autore, era verosimilmente indifferente a tali questioni, basandosi sullo studio del personaggio storico, prima della sua “divinizzazione”.

A giudizio di Batchelor l’uomo Siddharta, fallibile, pieno di dubbi e contraddizioni, aveva in realtà posto l’accento della propria ricerca in 4 direzioni:
1. Natura condizionata dell’esistenza umana.
2. Consapevolezza e presenza mentale in ciò che viviamo e facciamo fisicamente, mentalmente, affettivamente.
3. Studio delle 4 nobili verità e dell’ottuplice sentiero come realtà pragmatiche e non dogmatiche.
4. Autosufficienza degli uomini nel loro cammino spirituale: ognuno deve sperimentare personalmente ciò che crede, non affidarsi ad esso attraverso atti fideistici o dottrinali.

Batchelor afferma che leggendo il Canone Pali lo stesso Gotama viene presentato come un ateo ironico, secondo cui il rifiuto di un Dio non è un elemento fondante dell’insegnamento, né un motivo di particolare preoccupazione dottrinale. In questo senso Gotama non era un “anti-teista”, quanto piuttosto un non teista. Era quindi ateo nel senso letterale del termine. L’attenzione principale di Gotama era posta sulla condizionalità, sull’origine condizionata dell’esistenza, della coscienza. Secondo questa visione, quindi, sono le azioni a definire gli esseri umani, e la divinità è inutile, perché non può fornire guida e assistenza. Per quanto si invochi la sponda di un fiume affinché si avvicini a noi, questa non si avvicinerà e quindi le nostre preghiere, le invocazioni, i voti saranno inutili.

Già da queste prime considerazioni si intuisce che questo libro favorirà la nascita di discussioni, soprattutto nelle tradizioni Buddhiste più inclini alla pratica religiosa.

Traspare in ogni pagina del libro l’interpretazione personale, passionale e appassionata di Batchelor del Canone Pali, del Buddhismo, della pratica. Batchelor stesso fornisce, in sostanza, un’interpretazione degli scritti di Gotama e cerca di rendere la sua interpretazione funzionale ad un’analisi che permetta di smitizzare la figura di Gotama per ricondurla alla sua reale umanità, al suo reale impatto nella società indiana di allora. La necessità di attualizzare il Buddhismo, di renderlo moderno, di renderlo aperto alle conoscenze scientifiche, culturali, sociali di oggi è evidente nel libro di Batchelor, che, di fatto si chiede se la conoscenza occidentale stia mutando il Buddhismo tradizionale e se, di contro, il Buddhismo tradizionale stia mutando con i tempi.

E’ un libro affascinante e divertente, profondo ma comprensibile.

Un atto di reverenza verso un pensiero, una cultura, ma soprattutto verso un uomo, Gotama, che ha cercato una via personale per cambiare l’esistenza umana, per alleviare la sofferenza dell’essere umano, per permettere a ogni individuo di essere presente nella propria vita, nella propria esistenza, nel proprio tessuto sociale.

Se vi interessano temi legati alla meditazione, alla cultura orientale, alle arti marziali, seguite il sito del Dai-Hara Kizendo, la disciplina che insegno.

%d bloggers like this: